Celebrazione del Ventennale di fondazione dell’Associazione “La Famiglia”

 

Sabato 24 Novembre 2012 si è svolta, presso il Centro Parrocchiale di SS. Trinità, la celebrazione del Ventennale di fondazione dell’Associazione “La Famiglia”. Hanno partecipato alla manifestazione, oltre a numerosi Soci, al fondatore Mario Griffani, ai presidenti emeriti, ai soci sottoscrittori e ai rappresentanti di alcune associazioni sociali, autorità comunali, provinciali, regionali, sanitarie e religiose.

Nel corso della manifestazione sono intervenuti, oltre alla presidente dell’Associazione, il dott. Alberto Leoni, Direttore dei Servizi Sociali dell’ULSS4, il Sindaco Luigi Dalla Via, l’avv. Marco Gianesini, Vicepresidente del Centro di Servizio per il Volontariato di Vicenza in rappresentanza di Maria Rita Dal Molin e Maria Grazia Bettale volate a Roma per impegni istituzionali, il nostro parroco don Carlo Coriele e l’Assessore alla Persona e Famiglia Antonietta Martino.

La presidente dell’associazione ha dato il via ai lavori e ha illustrato il ruolo e l’attività dell’associazione fornendo una descrizione dettagliata di tute le iniziative messe in atto nel corso del ventennio 1992-2012, grazie all’apporto di tanti volontari anziani che hanno dedicato gratuitamente il loro tempo e la loro professionalità. Ha concluso dicendo che l’Associazione ha sempre guardato al benessere degli anziani per i quali le tante iniziative avviate hanno avuto lo scopo di aiutarli a rimanere attivi a lungo e quindi a invecchiare bene, in autonomia, senza sottrarre agli altri spazi di vita.

Il dott. Alberto Leoni ha fatto un’analisi della popolazione anziana evidenziando il forte trend di crescita rispetto alla diminuzione della natalità. L’aumento della popolazione anziana, dovuto a diverso stile di vita e al progresso della medicina, è inarrestabile. Ma i due terzi degli anziani, soprattutto la fascia che va dai 65 ai 75 anni, sono in buona salute, sono attivi e rappresentano una risorsa per sé e per gli altri. C’è poi un invecchiamento problematico per il quale l’ULSS interviene attraverso il rafforzamento della domiciliarità (assegno di cura), la sistemazione in appartamento protetto o casa albergo (3 case nell’ULSS4) e in case di riposo (i posti nel 2011 erano 1218, dal 2013 in poi sono previsti 1305 posti). Nel bilancio sociale ULSS4 il costo per l’assistenza anziani incide per il 60% (58 milioni circa su 96 milioni di stanziamento totale). E’ necessario, considerata la carenza di risorse finanziarie, che si rafforzino i legami tra sistemi istituzionali e associazioni di volontariato, per l’accompagnamento di persone in difficoltà, per la disabilità e l’inclusione sociale, per interventi a favore di sani stili di vita.

Il dott. Leoni ha lodato le iniziative dell’Associazione “La Famiglia” in quanto rientrano nel quadro di interventi volti a favorire l’invecchiamento attivo.

E’ intervenuto il Sindaco Luigi Dalla Via che ha portato il saluto del Comune di Schio e ha messo in rilievo l’importante lavoro svolto dall’associazione “La Famiglia” nel territorio in favore degli anziani nei campi della salute e del tempo libero.

Il Vicepresidente del Centro di Servizio per il volontariato avv. Marco Gianesini ha portato il saluto e le congratulazioni della presidente Maria Rita Dal Molin, a Roma per impegni istituzionali.  

Il parroco Don Carlo si è complimentato con l’Associazione per il lavoro svolto in favore degli anziani a SS. Trinità in collaborazione con la parrocchia in questi 20 anni di attività.

E’ intervenuta l’Assessore alla Persona e Famiglia Antonietta Martino che ha illustrato gli impegni dell’Amministrazione Comunale in favore degli anziani: integrazione rette insieme ai parenti per gli anziani ricoverati in case di riposo; assistenza domiciliare; collaborazione con le associazioni, l’Istituto “La Casa e il Centro Diurno; Ti Trasporto di carattere sociale; Trasporto sociale per il Tretto.

E’ seguita poi la consegna di targhe di riconoscimento al socio fondatore Mario Griffani e ai presidenti emeriti Giuseppe Riva, Catterina Sartori e Silvio Stocchiero e di pergamene ai soci sottoscrittori dell’atto costitutivo. Un rinfresco a tutti i partecipanti e la Santa Messa comunitaria, accompagnata dai canti del Coro “La Famiglia” hanno concluso la manifestazione.

 

Claudia Marcante